Skip to content

SCEGLI LA TUA RICETTA
E ACQUISTA GLI INGREDIENTI ONLINE

Difficoltà: bassa

pasta alla contadina

DOSI PER 2 PERSONE

Ingredienti

  • 100 g di broccoli
  • 50 g di ceci già cotti
  • 2 pomodori pelati
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Timo
  • Origano
  • 2 foglie di salvia
  • Sale
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 peperoncino di piccole dimensioni
  • Pepe nero macinato al momento
  • 140 g di pasta
  • 20 g di scamorza affumicata grattugiata grossolanamente
  •  

Preparazione

Lavate e pulite i broccoli e staccare. Cuocetele per 10 minuti a vapore, oppure lessateli per 5 minuti in abbondante acqua salata e scolateli accuratamente per non romperli.

Sciacquate brevemente i ceci sotto acqua corrente e metteteli in un colino.

Scolate i pomodori dal loro liquido e tagliateli a pezzettini.

Pelate lo scalogno e tritatelo molto finemente, fatelo dorare in una padella con metà olio, quindi unite i ceci, una manciata di timo, una di origano e le foglie di salvia spezzettate.

Mescolate bene, cuocete per un paio di minuti a fiamma media, quindi unite il pomodoro. Amalgamate, unite qualche cucchiaio del succo di pomodoro in cui sono stati conservati i pelati, abbassate il fuoco e cuocete per 10 minuti, con coperchio, girando di tanto in tanto. Salate a fine cottura.

In una padellina fate dorare l’aglio spellato e affettato con il peperoncino spezzettato nel restante olio, quindi unite i broccoli. Saltateli a fiamma vivace per qualche minuto, unite una manciata di pepe e regolate di sale.

Ora potete lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungete mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella dei ceci e accendete il fuoco.

Saltate la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente. Unite i broccoli e mescolate bene.

Servite immediatamente decorando con la scamorza grattugiata grossolanamente.

Difficoltà: bassa

grigliata di verdure d'inverno

DOSI PER 2 PERSONE

Ingredienti

Per la grigliata

  • 1 cicoria belga
  • 1 radicchio rosso di Treviso
  • 1 radicchio rosso di Chioggia
  • 3 carciofi
  • 1 limone
  • 6 funghi champignon
  • 1 finocchio

Per condire le verdure

  • Olio extravergine di oliva
  • Aceto di vino
  • Aglio
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe nero macinato al momento

Preparazione

Pulite molto bene i diversi tipi di verdura: togliete le foglie più esterne se rovinate, pulite i funghi tagliando la base con le radichette. Tagliate i cespi a metà, sciacquateli sotto acqua corrente e scuoteteli per eliminare l’eccesso d’acqua. Lavate i carciofi, togliete le foglie dure più esterne (accorciate il gambo lasciandone 3-4 centimetri al massimo). Tagliate le punte. Preparate acqua acidulata con il limone spremendone bene il succo per lavarli, in modo che non anneriscano.

Pulite il finocchio, eliminate le parti dure e ammaccate. Affettatelo per il lungo nello spessore di un centimetro scarso facendo attenzione che il torsolo tenga assieme le foglie.

Lavate le fette così ottenute.

Cuocete le verdure: scaldate la piastra sul fuoco, ungetela con un filo d’olio ed asciugatela bene con carta da cucina.

Cuocete le cicorie da entrambi i lati per una decina di minuti circa in totale, fintanto che saranno morbide.

Cuocete i radicchi 4 minuti dal lato tagliato e 6 minuti circa dal lato delle foglie. Se i radicchi tondi sono molto panciuti, prolungare un pochino la cottura dal lato delle foglie.

Prima scottate i carciofi per 4 minuti in acqua bollente salata in cui avrete spremuto un pochino di limone e scolateli accuratamente quindi cuoceteli sulla piastra per 8 minuti dal lato aperto e per 8 minuti circa dal lato delle foglie girandoli ogni 5 minuti.

Cuocete i funghi per circa 4-5 minuti da ogni lato.

Cuocete i finocchi per 8 minuti in totale, girandoli ogni due minuti circa.

 

Per il condimento preparate le seguenti emulsioni:

  1. OLIO, ACETO: emulsionate in una ciotolina olio ed un goccio di aceto di vino.
  2. OLIO, AGLIO e PREZZEMOLO: pulite il prezzemolo, tritatelo finemente assieme allo spicchio d’aglio spellato. In una ciotolina mescolate l’olio con il trito da usare per carciofi e funghi.

Disponete tutte le verdure in un piatto da portata, o in piatti da porzione, per servire. Condite le verdure ungendo con le emulsioni aggiungendo ancora un po’ di olio e aceto e un pizzico di sale.

 

Difficoltà: bassa

torta di mele e cioccolato

DOSI PER 6 PERSONE

Ingredienti

  • 150 g farina
  • 50 g fecola di patate
  • 2 uova
  • 150 g zucchero di canna
  • 80 ml olio di semi
  • 50 ml latte
  • 2 mele
  • aroma arancia 3 gocce
  • 20 g cacao amaro
  • 20 g cioccolato fondente
  • lievito per dolci 1 bustina

Preparazione

In una ciotola unite farina, fecola di patate e zucchero di canna. Amalgamate bene gli ingredienti fino a ottenere un composto sabbioso. Unite le uova e l’olio di semi poco alla volta, mescolando fino a quando l’impasto non risulterà omogeneo.

Aggiungete il latte ed il cacao amaro. Mescolate bene fino all’assorbimento completo del cacao.

Sbucciate e tagliate una mela a pezzetti, infarinatela leggermente con un po’ di farina e unitela all’impasto. Infine aggiungete il lievito.

Oliate ed infarinate una teglia e versateci il composto, decorando a piacere con una mela tagliata a fettine leggermente infarinate. Cuocete la torta a 170 °C in forno ventilato preriscaldato per 40 minuti.

Decorate la torta, una volta raffreddata, con il cioccolato fondente fuso.

Difficoltà: bassa

mini croissant al salmone

DOSI PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 250 g di Pasta sfoglia
  • 100 g di Salmone affumicato
  • 40 g di Philadelphia alle erbe
  • 1 uovo di gallina

Preparazione

Stendete la pasta sfoglia di forma rotonda e tagliatela in 16 triangoli (tagliare in 4 spicchi e quindi ogni spicchio a metà e di nuovo a metà).
Togliete dal salmone eventuali parti scure e tagliarlo in 16 pezzettini e mettete sulla base di ogni triangolo di pasta un pezzettino di salmone, uno di Philadelphia ed arrotolate fino ad arrivare alla punta.
Premete bene per fare aderire.
Ora disponete i mini croissant, man mano che sono pronti, su una teglia rivestita con un foglio di carta da forno, ben distanziati gli uni dagli altri e con la punta rivolta verso il basso, altrimenti potrebbero aprirsi in cottura.
Sbattete l’uovo in una ciotolina e spennellate bene i croissant in superficie.
Conservandoli nel frigorifero fino al momento di cuocerli nel forno, non ventilato, a 190-200°C per 10-12 minuti circa, nella parte centrale del forno e proseguire un po’ la cottura se fossero ben dorati.

Difficoltà: bassa

pasta al forno speck e funghi

DOSI PER 4 PERSONE

Ingredienti

Per la preparazione dei funghi

  • 400 g di funghi porcini
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 rametti di timo
  • 100 ml di vino bianco secco
  • Sale
  • Pepe nero macinato al momento

Per la preparazione del condimento

  • 2 porri
  • 100 g di speck tagliato un po’ spesso
  • 1 pizzico di semi di finocchio selvatico
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe nero macinato al momento

Per completare la preparazione

  • 320 g di pasta
  • Olio extravergine di oliva
  • 200 g di scamorza affumicata
  • 20 g di Parmigiano Reggiano grattugiato

Preparazione

Mettete in una padella l’olio con l’aglio spellato. Fatelo rosolare a fiamma media fintanto che non diventa uniformemente dorato, quindi toglietelo e unite i funghi.

Alzate la fiamma e lasciate che i funghi comincino a sfrigolare, unite le foglioline di timo ben lavate, il vino e fateli cuocere a fiamma media, scoperti, per una decina di minuti. Regolate di sale e pepate a fine cottura e teneteli da parte coperti.

Ora pulite i porri eliminando lo strato più esterno, le radichette, quindi affettate sottilmente la parte bianca; tagliate lo speck a striscioline di circa 3 centimetri di lunghezza.

Pestate i semi di finocchio nel mortaio per triturarli bene e renderli fini.

Mettete in una padella l’olio e il porro, quindi portatela sul fuoco. Fatelo sfrigolare a fiamma media: unite un pizzico di sale, una macinata di pepe, qualche cucchiaio di acqua o di brodo vegetale e cuocete per 4-5 minuti.

Alzate la fiamma, unite lo speck e fatelo colorire mescolando di continuo, quindi spegnete il fuoco e tenetelo da parte.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata e scolala al dente e mettetela in una ciotola e conditela con un filo d’olio e mescolando bene.

Ungete con un filo d’olio una pirofila da forno, quindi distribuite sul fondo uno strato di pasta, cospargete con un po’ di funghi, un po’ di scamorza ridotta a cubetti, il sugo di speck, alternando gli ingredienti fino ad esaurirli.

Cospargete la superficie con il Parmigiano grattugiato, infornate nel forno preriscaldato a 200°C per una decina di minuti, prolungando la cottura se servisse a far gratinare.

Servite tiepida.

Difficoltà: bassa

torta di panettone

DOSI PER 8 PERSONE

Ingredienti

Per la crema

  • 750 ml latte
  • 1 arance la scorza
  • 3 uova
  • 120 g zucchero
  • 110 g farina 00

Per la torta di panettone

  • 1 panettone
  • succo d’arancia q.b.
  • cioccolato in scaglie q.b. fondente

Per decorare

  • panettone a cubetti
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

In un pentolino fate scaldare il latte insieme alla scorza dell’arancia.

Nel frattempo in una pentola rompete le uova, aggiungete lo zucchero e mescolate con una frusta,

unite la farina e mescolate ancora.

Togliete la scorza dell’arancia dal latte caldo e versatelo a filo nella pentola, mescolando bene.

Portate sul fuoco per far addensare la crema, continuando a mescolare con la frusta.
Una volta pronta, lasciamola intiepidire.

Prendete il panettone e tagliatelo in verticale a fette spesse circa 2 cm, tenendone un po’ per fare dei cubetti per la decorazione finale.

In una pirofila fate un primo strato di fette di panettone, bagnatele col succo d’arancia e poi mettete sopra un abbondante strato di crema.

Infine aggiungete le scaglie di cioccolato fondente.

Ripetete lo stesso procedimento per il secondo strato e poi lasciatelo raffreddare in frigo per circa 30 minuti.

Infine decorate la torta di panettone con i cubetti tenuti da parte e spolverizzate con lo zucchero a velo.