Ricette Il Gigante

TORTA MIMOSA

Video ricetta

Dosi per Persone

Ingredienti
1 n. disco di pan di spagna
500 g di crema pasticcera
150 cl di acqua
500 g di panna montata
65 g di zucchero
QB liquore al maraschino
QB zucchero a velo
QB praline di cioccolato

Preparazione

In una pentola scaldate l'acqua, versate 65 g di zucchero e mescolate fino al suo scioglimento.
Versate il liquore.
Lasciate intiepidire la bagna al maraschino così ottenuta.
In una terrina incorporate la crema pasticcera fredda con la panna montata e amalgamate bene.
Tagliate orizzontalmente la parte superiore del pan di spagna, in modo da togliere la calotta dorata. Scavate la torta con l'aiuto di un coltello e recuperate la mollica, lasciando sui bordi e sul fondo uno spessore di circa 2 cm. Riducete la mollica a dadini. Mettete da parte.
Inumidite il fondo e i bordi del pan di spagna con la bagna al maraschino. Farcite con abbondante composto.
Chiudete la torta con la calotta. Inumidite con la bagna al maraschino. Ricoprite la superficie e i bordi della torta con la crema, aiutandovi con una spatolina. Cospargete i bordi con le praline di cioccolato.
Decorate tutta la torta con la mollica di pan di spagna, facendo aderire bene. Spolverate con lo zucchero a velo.
Mettete la torta in frigorifero per 3 o 4 ore prima di servire.
Una soffice cupola di pan di spagna per festeggiare con dolcezza tutte le donne!

scheda ricetta

Difficoltà:
Tempo di realizzazione: 30min.
Portata: Torte e dessert
Ingrediente base: Latte e derivati
Stagione/Evento: Festa della donna

stampa la pagina
suggerimenti ricette

Per il pan di spagna, la crema pasticcera e la panna montata consultate le ricette dedicate. Aggiungete alla ricetta il tempo di preparazione di questi prodotti.

suggerimenti ricette

La mimosa è stata scelta come simbolo della festa della donna nel 1946, in occasione dei primi festeggiamenti del dopoguerra, dall'UDI (Unione Donne Italiane) i cui membri decisero di decorare l'evento con un fiore tipico di marzo, dal colore intenso e dal profumo particolare.
Da allora la tradizione vuole che nel giorno della festa della donna gli uomini regalino alle donne mazzetti di questo fiore.
La torta mimosa nacque probabilmente in concomitanza con tale evento. Non essendo commestibile, si scelse di riprodurre le sembianze della mimosa con il pan di spagna sminuzzato e posato sulla torta.


Il gigante supermercati