Ricette Il Gigante

BAGNA CAUDA

Dosi per Persone

Ingredienti
80 g di olio
80 g di burro
2 n. di spicchi di aglio
100 g di alici
0,5 n. di tartufi bianchi d'Alba piccoli
QB peperoni rossi
QB peperoni verdi
QB sedano
QB cardo gobbo
QB insalata
QB verza

Preparazione

Sbucciate gli spicchi di aglio e metteteli a cuocere nel latte bollente per circa 8 minuti, smorzando così le note più pungenti. Toglieteli dal liquido, sgocciolateli bene e tagliateli a metà. Dopo aver eliminato l’eventuale germoglio verde interno, pestateli nel mortaio.
Sciacquate le alici sotto acqua corrente, asciugatele con un panno e diliscatele. Schiacciatele poi con una forchetta.
Scaldate l’olio in un tegame e unite l’aglio e le acciughe. Fate sobbollire a fiamma bassa fino a che le acciughe si saranno disfatte completamente e l’aglio si sarà cotto. Aggiungete il burro precedentemente ammorbidito a temperatura ambiente e lasciatelo sciogliere.
Per mantenere calda la salsa, mettetela nell’apposito fornellino.
Insaporite con scaglie di tartufo. Disponete le verdure crude o cotte sul piatto da portata e portate tutto in tavola.

scheda ricetta

Difficoltà:
Tempo di realizzazione: 30min.
Tempo di cottura: 20min.
Portata: Antipasti
Ingrediente base: Altro
Stagione/Evento: tutte
Vino consigliato: Barbera d'Asti DOC, Cortese Gavi DOCG, Dolcetto d'Alba DOC

stampa la pagina
suggerimenti ricette

Da utilizzare con verdure fresche, crude o cotte per l'antipasto ma anche come piatto unico.

suggerimenti ricette

La bagna cauda è un intingolo tipico del Piemonte le cui origini sono antiche e avvolte dal mistero tanto che non è stata individuata una zona precisa di derivazione e neppure un personaggio che abbia ideato la ricetta.
Il nome deriva da bagna - che in Piemontese significa sugo o salsa - e caoda che indica invece l'aggettivo "calda". Proprio per questo motivo viene servita in tavola e mantenuta calda all'interno del fujot, contenitore solitamente in terracotta o rame scaldato da una fiammella sottostante.


Il gigante supermercati