Info utili pesce

stampa la pagina

Congelare il pesce crudo

Il pesce può essere congelato purché sia freschissimo. Ciò perché la polpa del pesce, specie quando è ancora completa di interiora, subisce un deterioramento piuttosto rapido. Se non si può passare il pesce rapidamente nel congelatore, ma occorre attendere qualche ora, è opportuno almeno tenerlo al fresco, per esempio nei sacchetti appositi per mantenere inalterata la temperatura il più possibile.

Prima di procedere con il congelamento sarà necessario pulirlo dalle interiora. Suggeriamo di non eliminare le squame perché possono essere utili in alcune preparazioni (ad esempio per la cottura al sale).

Evitate di lavare il pesce per evitare la formazione di cristalli di ghiaccio.

Il pesce può essere congelato intero, a filetti o a tranci in piccole porzioni. Inserite il pesce in un sacchetto di plastica adatto al freezer cercando, alla chiusura, di eliminare quanta più aria possibile.

 

CROSTACEI

Per i crostacei dovrete seguire una procedura diversa: lavateli bene in acqua e sale, sbollentateli per qualche minuto, lasciateli raffreddare e infine congelateli in appositi sacchetti o contenitori.

Avvolgete i crostacei più grossi (astici, aragoste e granchi) in un foglio di carta di alluminio prima di riporli nel sacchetto di plastica.

I gamberi e gli scampi si conservano dopo aver tolto teste e zampe. Le corazze invece verranno eliminate dopo il decongelamento.

 

MOLLUSCHI

I molluschi vanno lavati con cura e poi sgusciati dove necessario, facendoli aprire in pentola. Congelateli con il liquido di cottura e una parte di acqua e sale in modo da ricoprirli del tutto nel sacchetto o nel contenitore. Lasciate parte di spazio vuoto per l’espansione del liquido durante il congelamento.

I polpi, i calamari e le seppie devono essere privati delle interiora prima di essere congelate.

Le ostriche non possono essere congelate perché il sapore si altera.

 

Buona norma è disporre gli alimenti in freezer in strati bassi alti circa 2 cm. Evitate di congelare quindi grossi tranci di tonno o di salmone. La medesima regola vale per sughi e preparati a base di pesce: non congelate quantità eccessive in un unico contenitore. Il tempo di congelamento dell’intero prodotto sarebbe in questi casi troppo lungo.

 

ETICHETTATURA

Su ogni sacchetto apponete una scritta con l’indicazione sul tipo di pesce e la data di inizio congelamento.

 

TEMPI DI CONSERVAZIONE

I tempi di conservazione del pesce sono determinati da svariati fattori, tra cui la velocità di congelamento, la freschezza del prodotto e la temperatura a cui si può congelare.

Il tipo di frigorifero che avete in casa è un fattore fondamentale e vi consigliamo di consultare il manuale per verificare le caratteristiche dello stesso.


Il gigante supermercati