Info utili pesce

stampa la pagina

Cottura al forno

E’ un tipo di cottura adatto a quasi tutti i tipi di pesce. Ottimo con branzini, orate, dentici e cernie.

PROCEDIMENTO
Squamate ed eviscerate il pesce, lavatelo e asciugatelo bene. Strofinate di sale l’esterno e l’interno del pesce. Riempite il ventre del pesce con aromi (alloro, zenzero, menta, prezzemolo, rosmarino), aglio o cipolla, fettine di limone e quanto altro di vostro gusto.
Predisponete ora il condimento, adeguandolo alla varietà di pesce:  se è grasso, meglio non eccedere perché il pesce stesso butterà fuori il suo grasso durante la cottura; se è magro, dosate bene il condimento per evitare che la polpa si secchi eccessivamente.

Il consiglio in più
- Avvolgete il pesce nelle foglie di verdura (lattuga, verza ) che gli trasmetteranno parte della loro umidità;
- condite il pesce da subito con succo di limone, vino, olio o brodo e irroratelo spesso durante la cottura;
- adagiate il pesce su un letto di patate e verdure che ne manterranno la polpa morbida e umida.

A questo punto adagiate il pesce in una teglia. Salate, pepate, aggiungete altri aromi e mettete a cuocere in forno pre-riscaldato tra 180° e 220° C.
Il tempo di cottura dipende dalle dimensioni del pesce oltre che dalle caratteristiche del vostro forno. Selezionate attentamente la temperatura per garantire la giusta cottura del pesce: se la temperatura è troppo alta rischiate di bruciare il pesce o di lasciarne cruda la parte più interna, se troppo bassa non si formerà la doratura che caratterizza il sapore tipico dato dalla cottura al forno. Inoltre, in caso di pesci di grosse dimensioni, è opportuno praticare dei tagli profondi sui fianchi per permettere al calore di cuocere il pesce anche all’interno.
Togliete il pesce dal forno e servite caldo.

TEMPI DI COTTURA
Per i pesci di piccole dimensioni: dai 15 ai 25 minuti in forno a 200° - 220°C.
Per i pesci di grandi dimensioni: dai 20 ai 30 minuti in forno a 180° - 200°C.


Il gigante supermercati