Info utili pesce

stampa la pagina

Pulire le seppie

Indossate un paio di guanti in lattice per evitare che vi rimanga odore di pesce sulle mani.

Prendete le seppie e lavatele sotto acqua fredda corrente con la testa rivolta verso il basso.

La prima operazione consiste nell’eliminare l’osso: mettete le mani nel corpo della seppia, allargate le due estremità, scoprite l’osso ed estraetelo.

Tagliate e sfilate la testa della seppia, assieme alle interiora che dovete staccare dal resto. Togliete il becco corneo che si trova proprio al centro della testa, sciacquate la testa ed eliminate gli occhi che si trovano ai lati aiutandovi con un coltello. Asportate delicatamente la vescichetta dell’inchiostro, che si riconosce dal colore madreperlaceo. Fate attenzione a non romperla e, se desiderate usare il nero, mettetela in una ciotolina.

Eliminate la pelle scura della seppia staccandola dalla parte carnosa con le dita. Tirandola viene via facilmente lasciando scoperta la parte bianca del mollusco. Sciacquate il corpo della seppia sotto acqua corrente  e mettetela insieme alla testa in un colino.


Il gigante supermercati