stampa la pagina

Forma fisica e alimentazione: come mantenere in forma un cane



Il benessere del cane passa anche, e soprattutto, per l’alimentazione. Ecco perché è bene abituarlo ad un nutrimento sano e bilanciato (per età e taglia) fin dai primi mesi. “La scelta dell'alimento - spiega Federica Bianchessi, medico veterinario presso la Asl di Monza e Brianza - non dovrebbe dipendere del tutto dai costi perché, purtroppo, le marche più economiche propongono alimenti ricchi di additivi, conservanti e appetizzanti che rendono il mangime più gustoso, ma possono causare intolleranze e allergie alimentari difficilmente sradicabili e gestibili”.
Meglio, allora, una dieta preparata in casa a base di carne, carboidrati, fibre e integrazione minerale-vitaminica da bilanciare secondo tabelle nutrizionali. “Il cane – spiega la dottoressa Bianchessi - dovrebbe mangiare almeno tre o quattro volte al giorno da cucciolo e almeno due per tutto il resto della sua vita”. Bisogna tener presente, inoltre, che per l’animale il cibo ha un fortissimo valore sociale quindi è importante valutare correttamente anche le modalità e la tempistica di somministrazione: “Dopo una passeggiata o dopo esercizi di obbedienza, ad esempio, in modo che il cane pensi di essersi guadagnato il cibo; se ci sono più cani nella stessa famiglia, è consigliabile seguire un ordine gerarchico, iniziando dal più tranquillo ed educato e distribuendo il cibo in ciotole e ambienti differenti, in modo tale che ognuno abbia a disposizione uno spazio dove mangiare indisturbato”. Banditi dalla "tavola" gli snack fuori pasto, perché ricchi di grassi. “E' giusto che vengano usati con moderazione come ricompense nella fase educativa o per stimolare il cane al giusto comportamento”.
Il movimento fa sempre bene: “Anche le razze più minute – conclude il medico – possono sopportare ore di passeggiate in condizioni ottimali, salvo la presenza di patologie che possono provocare dolore in fase di moto. In media, un cane giovane-adulto dovrebbe poter camminare almeno due ore al giorno”. Un cane "stanco", che ha modo di sfogare la sua energia è sempre  più equilibrato, mentalmente più attivo, e meno soggetto a stati di stress psicologico.

 




Il gigante supermercati