stampa la pagina

Il gioco in giardino



I cani amano giocare ma, soprattutto, amano giocare in spazi aperti. Avere a disposizione un giardino, quindi, ci consentirà di metterlo alla prova sottoponendolo a test impegnativi in grado di misurarne l’intelligenza e la capacità di ricerca. Un grande classico è la “caccia al tesoro”. A Spaniel, segugi e Pastori tedeschi in genere riesce benissimo, mentre le razze da compagnia preferiscono affrontare la prova in casa.
Ecco come procedere. Passeggiando con il nostro cane in giardino, mentre lui ci osserva, nasconderemo un boccone in un cespuglio, dietro un vaso, in una pianta o dietro un albero. A quel punto gli daremo il via per partire e inizieremo a cronometrare. Ripeteremo l’azione dieci volte. L’obiettivo è che l’animale ritrovi il bocconcino e lo mangi, oppure ce lo riporti.
Aumentando il livello di difficoltà, la prova diventa ancora più impegnativa soprattutto se svolta in uno spazio aperto particolarmente grande. Quando saremo in giardino con il cucciolo, gli daremo il comando “Seduto e stai” e poi ci allontaneremo. Quando saremo ad almeno 150 metri di distanza, faremo cadere il suo giocattolo preferito (che avremo portato appositamente con noi) su una delle nostre impronte. Torneremo da lui, che intanto ci aspetta seduto, percorrendo un’altra strada e gli chiederemo di andare a cercare l’oggetto e, da quel momento, inizieremo a cronometrare. Seguendo l’odore delle nostre scarpe, troverà il gioco e lo riporterà indietro. Potremo ripetere la prova cinque volte.
Nei test in cui gli odori hanno un ruolo di primo piano, è bene considerare che il rendimento del nostro cane potrebbe essere compromesso dalle condizioni atmosferiche. L’aria umida dopo la pioggia, ad esempio, migliora le sue capacità olfattive mentre il sole potenzierà le sue doti visive. Anche dopo il tramonto potremmo ottenere risultati interessanti, considerando che al buio i suoi occhi vedono meglio dei nostri.          
 




Il gigante supermercati