stampa la pagina

Le regole: il senso della strada



Quando si passeggia per strada il rispetto delle regole è fondamentale, non solo per la sicurezza del cane ma anche per quella del padrone. Camminare con un animale che, in qualsiasi momento, può sfuggire al nostro controllo può rappresentare un pericolo per tutti. Il lavoro di addestramento, in questo senso, potrà dirsi perfettamente riuscito quando l’animale sarà in grado di tornare da noi se, per qualche ragione, lungo la strada dovesse rompersi il guinzaglio o fossimo noi a mollarlo accidentalmente.
Ma andiamo per gradi. Per portarlo a passeggio è indispensabile che impari ad attraversare la strada e ad obbedire a tutti nostri richiami e alle nostre indicazioni. All’inizio bisognerà fargli prendere confidenza con l’attraversamento in una strada tranquilla, distraendolo di volta in volta con dei premi in modo tale che associ il traffico a qualcosa di positivo. È preferibile fermarsi in un punto che consenta una buona visuale su entrambi i lati, evitando quindi angoli e raccordi. Per essere certi che sia davvero pronto a seguirci in tutta sicurezza, è necessario verificare che il cucciolo obbedisca al comando “seduto”. Solo quando si sarà messo tranquillo accanto a noi, potremo concentraci sul traffico e controllare che la strada sia effettivamente libera per poterla attraversare. Prima di farlo, però, gli ordineremo di sedersi nella posizione “al piede” (ossia di fianco a noi, con la spalla al nostro ginocchio e la testa girata a incrociare il nostro sguardo) e gli ripeteremo più volte di starci vicino, facendogli intravedere la possibilità di una ricompensa o attirando la sua attenzione con un incoraggiamento verbale.  
Per passeggiare in strada è consigliabile un guinzaglio a lunghezza fissa, piuttosto che uno estendibile: nel traffico, infatti, potremmo non essere in grado di arrotolarlo abbastanza in fretta, rischiando di perdere il controllo del cane.  
 




Il gigante supermercati