stampa la pagina

Le regole: il controllo del saluto e del gioco



I cuccioli sono incontenibili. Eppure il loro entusiasmo e la loro energia, soprattutto all’inizio, vanno domati. In primo luogo perché si stancano molto facilmente e, nella fase di sviluppo di ossa e legamenti, è bene che non eccedano nei movimenti per non farsi male. In secondo luogo, perché per ottenere un comportamento disciplinato e obbediente anche in futuro bisognerà applicarsi sin dall’inizio, dettando subito regole chiare e precise a cui tutti i membri della famiglia devono conformarsi. Se un adulto, infatti, inizia a concedere di più di un altro, si corre il rischio non solo di confondere l’animale nella fase di apprendimento, provocandogli stati di stress e ansia, ma anche di perdere credibilità ai suoi occhi. Nel gioco, ad esempio, è fondamentale che sia il padrone a imporgli momenti di riposo e sempre lui a decidere quando ricominciare: così il cucciolo avrà ben chiaro chi comanda.
Anche il momento del saluto, al rientro del padrone, richiede disciplina. Difficilmente il cane riuscirà a controllare la sua gioia, ma possiamo insegnargli a non lanciarsi addosso se non vogliamo che lo faccia. È sufficiente entrare in casa e comportarsi come se nulla fosse, ignorandolo salvo poi rivolgergli l’attenzione e dimostrare di riconoscerlo solo quando si mette a sedere. Così capirà che un’accoglienza più tranquilla lo ripagherà con più premura da parte del padrone. Lo stesso vale per gli ospiti: per evitare che il cane salti addosso a chiunque entri in casa, importunandolo anche successivamente per continuare ad avere attenzione, lo si può tenere a bada attraverso i comandi "seduto"/ "fermo"/ "lascia" / "giù" che avrà imparato durante l’apprendimento.
Infine, mai concedergli attenzione tutte le volte che lui lo pretende soprattutto se si tratta di momenti che l’adulto giudica inopportuni. Di fronte a una zampata o a movimenti troppo esuberanti è preferibile distogliere lo sguardo e respingerlo delicatamente, salvo premiarlo quando tornerà ad assumere un atteggiamento disciplinato e pacato per ‘ricompensarlo’.  
 




Indietro
Il gigante supermercati
tutte le news