stampa la pagina

Le visite da fare



Occhio, orecchio e bocca: sono queste le aree che vanno controllate quotidianamente se si vogliono scongiurare disturbi più gravi. Problemi alla vista, all’udito o ad alimentarsi, infatti, possono compromettere seriamente la salute e il benessere quotidiano del nostro cane. La supervisione regolare da parte del medico è indispensabile per avere la certezza che tutto proceda nella norma. Ecco cosa non deve essere trascurato.
Se ci accorgiamo della presenza di corpi estranei, come un seme d’erba o altri oggetti, negli occhi o nelle orecchie del cane e non riusciamo a rimuoverli facilmente con un batuffolo di cotone, è bene rivolgerci subito al veterinario. Meglio non provare ad arrivare dove non possiamo, potremmo compromettere in via definitiva vista e udito. L’eccessiva lacrimazione facilita l’espulsione di corpuscoli dall’occhio ma una inusuale produzione di lacrime potrebbe anche essere causata da un’ostruzione ai dotti lacrimali, dalle palpebre rovesciate all’interno o, ancora, da un’infezione. Solo il veterinario sarà in grado di fare una diagnosi corretta e di prescrivere una cura adeguata.
Se ci accorgiamo che il cucciolo scuote spesso la testa, è probabile che abbia corpi estranei in un orecchio o un’infestazione da acaro. Anche in questo caso è indispensabile che sia il medico a intervenire. Se il cucciolo inizia ad urtare contro gli oggetti che lo circondano, non riesce a trovarci facilmente o se notiamo uno scolorirsi dell’occhio, è lecito ipotizzare un calo della vista. Gli occhi opachi, ad esempio, potrebbero indicare la formazione di cataratte. Non bisogna trascurare i denti: i campanelli d’allarme per la malattia periodontale sono le gengive gonfie e infiammate, un aumento del tartaro sui denti e l’alito cattivo (che può anche essere causato da un’insufficienza renale). Fondamentale il consulto dell’esperto per un trattamento idoneo o un consiglio sull’igiene orale e una dieta da seguire.      
 




Indietro
Il gigante supermercati
tutte le news