Consigli ricette

PRODOTTI IL GIGANTE > RICETTE > I CONSIGLI DELLO CHEF > CONSIGLIO SCELTO >

stampa la pagina

Cottura a vapore

La cottura a vapore è un procedimento molto antico e tipico della tradizione culinaria orientale. La cottura avviene grazie al calore umido sprigionato dall’acqua in ebollizione, evitando il contatto diretto degli alimenti con il liquido.
I benefici della cottura a vapore sono molteplici:
1. senza usare la pentola a pressione, i cibi cuociono a temperature relativamente basse mantenendo il sapore e l’aroma inalterati;
2. per lo stesso motivo si riduce la dispersione di vitamine e sali minerali e i principi nutritivi dell’alimento permangono;
3. i grassi per il condimento vengono utilizzati solo a crudo e non in fase di cottura, rimanendo così più salutari;
4. l’aroma del cibo rimane infine più delicato rispetto a quello di cotture effettuate con temperature più alte.

CIBI
La cottura al vapore è particolarmente adatta ai cereali in grani e agli ortaggi. Ottimi risultati si ottengono con le patate e le verdure in foglia e in polpa come zucchine, carote e asparagi. Suggeriamo una cottura leggermente al dente per lasciare gli alimenti croccanti. Evitate invece legumi e verdure di consistenza legnosa.
I crostacei e i pesci con carni bianche e delicate si prestano bene a questo tipo di cottura, senza richiedere particolari precauzioni. Potete utilizzare filetti, tranci o pesci interi, abbondando con spezie e aromi come alloro e aneto.
Meno consigliate le carni che necessitano fin dall’inizio di temperature elevate per evitare la dispersione dei succhi in esse contenuti.

CONTENITORI
Utensile pratico ed economico, il cestello pieghevole in alluminio si posiziona all’interno di pentole di varie dimensioni. I piedini di cui è munito permettono di mantenere la base sollevata di qualche centimetro rispetto al fondo della pentola per evitare il contatto dell’alimento con l’acqua. Caratteristica del cestello è la presenza di fori con diverse dimensioni in base al tipo di cibo da cuocere: la rete fitta è ideale per carne e pesce mentre quella a maglie larghe si adatta meglio alle verdure. In commercio trovate anche il cestello in bambù, ideale per una facile e rapida pulitura e per essere portato direttamente in tavola.
Il consiglio in più: utilizzate un coperchio che chiuda perfettamente la pentola, senza lasciar fuoriuscire il vapore.
Se siete amanti della cottura a vapore, potete acquistare la vaporiera elettrica, dotata di vari cestelli impilabili per la cottura contemporanea di diversi.
Per la cottura del pesce è indicata la pescera, pentola ovale munita di vassoio forato e impugnature esterne necessarie per estrarre il piano senza sfaldare l’alimento e senza scottarsi le dita.
La cottura a vapore può essere effettuata anche con la pentola a pressione utilizzando l’apposita griglia per alimenti oppure il forno a microonde, mettendo i cibi in appositi contenitori muniti di griglia e vaschetta per l’acqua. L’utilizzo della pentola a pressione riduce notevolmente i tempi di cottura. Fate attenzione però a dosare la quantità di acqua per evitare che tocchi gli alimenti o evapori troppo in fretta.


Il gigante supermercati
tutte le news