IL SACCHETTO BIODEGRADABILE

AZIENDA > AMBIENTE > IL SACCHETTO BIODEGRADABILE

stampa la pagina

IL SACCHETTO BIODEGRADABILE

Il Gigante anticipa la legge e sceglie di rispettare la natura

L' ambiente - Il Gigante

E’ arrivato il sacchetto ecocompatibile e completamente biodegradabile (come definito da norma Europea EN 13432 ), prodotto esclusivamente con materie prime contenenti amidi e oli vegetali. Per la sua realizzazione viene utilizzato in particolare il Mater-Bi CF05S, biopolimero derivato dall’amido di mais geneticamente non modificato che permette allo shopper di rientrare nei parametri di biodegradabilità e compostaggio che la ricerca di uno sviluppo sostenibile richiede oggi sempre più. I processi e le tecnologie impiegate sono inoltre a basso impatto ambientale in quanto riducono notevolmente l’impiego di petrolio e la quantità di plastica immessa nell’ambiente, favorendo la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e del consumo di energia e di risorse non rinnovabili.
I sacchetti possono venire a contatto con gli alimenti e per tale ragione la sicurezza dell’utilizzatore è il primo bisogno da soddisfare, utilizzando ad esempio inchiostri ad acqua che non creano problemi di migrazione dai prodotti.
A tutto questo, Il Gigante aggiunge il risparmio economico, offrendo ai propri clienti la possibilità di utilizzare i sacchetti della spesa anche per la raccolta differenziata dei rifiuti.

BIOGLOSSARIO

La biodegradabilità è la caratteristica delle sostanze e dei materiali naturali di essere assimilati dai microrganismi e di essere così immessi nei cicli naturali.
Il compostaggio è il processo di trasformazione industriale dei rifiuti organici in compost ottenuto in impianti appositi che garantiscono la corretta e ottimale gestione di tutte le attività connesse.
Il compost è la sostanza che si ottiene alla fine del processo di trasformazione industriale dei rifiuti organici. Ha l'odore e l'aspetto del suolo fertile ed è sanitizzato e stabilizzato in quanto privo di microbi patogeni e di materiale putrescibile. Il compost può essere così utilizzato in agricoltura come fertilizzante naturale del terreno in sostituzione dei dannosi concimi chimici.
Alcuni vantaggi derivanti dall’applicazione del compost: mantenere la fertilità, prevenire l'erosione dei suoli, diminuire il dilavamento dei fertilizzanti inorganici, ostacolare l'insorgenza di microrganismi patogeni per le piante.


Il gigante supermercati
tutte le news